Il post di fine anno…

saturn

il 2016 volge al termine. Per tutti è stato un anno difficile,molte persone hanno perso il lavoro, altre i loro cari. Non mi dilungherò sugli aspetti terreni della cosa ne su quanto i media abbiano calcato la mano su ogni fatto di cronaca, dalla morte di un artista famoso all’ultimo attentato. Questi sono anni molto confusi,caratterizzati da incertezza diffusa, pessimismo quasi cosmico, falsi guru e altrettanto falsi leader e profeti. Ma soprattutto di “false realtà”, che prendono sempre più piede. E più sono ricche di idiozie e assurdità e più attirano persone. Come ho spiegato più volte, questo accade perché le masse vogliono essere anestetizzate dalle menzogne. Il falso è una moneta di scambio ben più bramata della verità (che comunque trova sempre la strada per uscire a galla) .

yggdrasil

Molti pensano che il 2017 sarà peggio, altri che forse qualcosa cambierà in meglio. Probabilmente hanno ragione tutti e nessuno. Come direbbe De Crescenzo “E sempre il 32 Dicembre “ perché il tempo è una nostra convenzione, usata per misurare la durata delle nostre vite in base al ciclo di rotazione del sole. Noi esistiamo in quello che per l’universo è una manciata di attimi,l’intera esistenza dell’umanità, per il cosmo sarà neanche mezzo battito di ciglio. E’ questo non lo si vuole accettare ne capire. L’uomo si ostina a voler “lasciare il segno” ragionando in termini umani, Per questo non capisce che ha probabilmente solo questo pianeta e che deve rispettarlo, non capisce che andare sempre e comunque contro natura è un suicidio.

Eppure, ogni anno, tutto si ripete. Tornano o finiscono gli amori, si ripetono le stragi, le epidemie le piccole e grandi crisi economiche e via discorrendo. Possibile che non siamo minimamente in grado di cambiare ? Ci sarà mai un anno sulla terra senza guerre,politici corrotti,scandali di vario genere, miliardi su miliardi che spariscono non si sa come? “Risposta non c’è” direbbe un premio nobel…

pl5

Se la massa non cambia, noi però nel nostro piccolo, possiamo. Possiamo curarci di noi stessi innanzitutto,senza scadere nel becero egoismo di quest’epoca. Possiamo disciplinarci per raggiungere i nostri obiettivi (che ovviamente prima vanno definiti). Possiamo lasciar perdere le miriadi di stronzate che ci assediano quotidianamente il cervello e concentrarci sulle cose serie,senza però dimenticarci un po’ di svago e relax. Possiamo e dobbiamo fare molto, il più possibile. Cosi di certo non lasceremo un segno permanente nell’universo, ma lo faremo nelle nostre vite e nelle vite di chi abbiamo attorno.

Vi auguro comunque un 2017 migliore dove magari riusciremo a costruire qualcosa per il domani o magari a portare a termine cose che attendono da lungo tempo di essere concluse. In alto i corni e ci vediamo l’anno prossimo!

Annunci

One thought on “Il post di fine anno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...